banner

REGOLAMENTO GENERALE DEL CORSO

DISCLAIMER

Quanto esposto nel seguito ha lo scopo di descrivere il funzionamento interno dei corsi di Informatica e di Telecomunicazioni del prof. Perlo, per quanto riguarda in particolare le modalità di verifica, l'attribuzione dei voti e le valutazioni in generale.

In nessun caso le presenti "regole" sostituiscono quanto stabilito dalle norme di regolamentazione dell'Istituto e in particolare dal Regolamento di Istituto e dalle apposite delibere del Collegio Docenti. In casi di interpretazione dubbia o contrastante, le norme generali hanno ovviamente la preminenza.

In particolare i voti riportati sul tabellone elettronico pubblicato su questo sito servono solo come informazione aggiuntiva per lo studente e NON sostituiscono le valutazioni del registro elettronico, che rimangono l'unico riferimento ufficiale per la valutazione finale.

 

MATERIALE DIDATTICO E LIBRO DI TESTO

Lo studente può utilizzare come materiale per lo studio autonomo a casa le lezioni pubblicate sui siti:

I siti precedenti costituiscono i riferimenti per lo studio delle materie (fanno cioè le veci di "libro di testo" del corso). Il libro di testo cartaceo (se acquistato) potrà eventualmente servire allo studente per approfondire autonomamente determinati argomenti (in questo caso l'insegnante provvederà, per gli studenti che ne faranno richiesta, a fornire i riferimenti per lo studio su tale libro).

I testi delle esercitazioni in laboratorio, dei compiti a casa, delle verifiche di laboratorio (con la valutazione ed eventuale correzione) e gli altri materiali didattici di ausilio per le lezioni e il tabellone con le medie saranno invece via via pubblicati su questo sito (Classiperlo) nella pagina riservata alla classe.

 

SCALA DI VALUTAZIONE

La scala di valutazione utilizzata va dal 2 al 10, compresi i mezzi voti (2, 2½ , 3, 3½ ... 10). Nessun altro tipo di voto è usato (per esempio non sono usati +, -, 6/7 etc.).

Eventuali valutazioni negative possono essere integrate tramite una o più prove aggiuntive di recupero. Queste prove non costituiscono valutazione autonoma, ma sono da intendersi come prosecuzione e completamento della prima verifica e consentono, a seconda dei casi, di integrare e aumentare la valutazione iniziale fino a un voto massimo di 8 oppure di 6 (vedi oltre per i dettagli).

Si ribadisce il fatto che il recupero è una prova integrativa e che non costituisce un voto separato (si limita ad aumentare il voto indicato sul registro di classe, a seconda del risultato ottenuto).

COPIATURA

Un voto pari a 2 è attribuito automaticamente alle prove che sono state copiate. In caso di copiatura, il voto 2 verrà attribuito a tutte le prove coinvolte (indipendentemente da chi ha copiato e da chi ha fatto copiare).

Nel caso di esercitazioni di laboratorio copiate, l'esercitazione sarà annullata per tutti coloro coinvolti nella copiatura e non potrà più essere riconsegnata.

 

VERIFICHE

Le tipologie di verifiche usate nel corso dipendono dagli argomenti trattati ma tipicamente si tratta di:

Non tutte le verifiche hanno lo stesso peso nella valutazione finale. In particolare i lavori svolti in gruppo o a casa hanno un peso minore delle prove individuali svolte in classe e in laboratorio.

 

MODULI E VERIFICHE

Il corso è diviso in moduli. Ogni modulo è costituito da un gruppo di argomenti fra loro omogenei (es. Internet oppure Tensione/Corrente). Al termine di ogni modulo vengono svolte una o più verifiche, di diversa tipologia a seconda degli argomenti trattati (es. un test oppure una verifica orale o una prova pratica in laboratorio).  Ogni modulo (ovvero ogni gruppo di verifiche, compresi i recuperi) corrisponde a un singolo voto nel calcolo della media finale. Fanno eccezione i voti delle verifiche di gruppo, che confluiscono tutti in un unico voto di media.

 

VERIFICHE STANDARD DI RECUPERO

Ogni verifica, indipendentemente dalla sua tipologia, prevede una verifica standard di recupero (che normalmente è dello stessa tipologia, si svolge a una settimana circa di distanza dalla prima verifica e concerne gli stessi argomenti). La verifica standard di recupero viene effettuata da:

ATTENZIONE: il recupero standard è obbligatorio per coloro che sono stati assenti alla prima verifica; per tutti gli altri (comprese le insufficienze) è facoltativo. Il recupero deve essere OBBLIGATORIAMENTE prenotato entro il giorno prima della data del recupero stesso. La prenotazione può avvenire scrivendo il proprio nome su un apposito foglio (passato dall'insegnante) oppure online scrivendo al professore qui su Classiperlo.

Durante l'anno scolastico ciascun studente ha diritto a:

Coloro che, per qualsiasi ragione, risultano assenti alla prima verifica, devono obbligatoriamente effettuare la prova di recupero con le stesse limitazioni sul voto massimo scritte qui sopra (a seconda di quanti recuperi hanno già usato nel corso del periodo, il loro voto massimo potrà dunque essere limitato a 9, 8, a 7 o a 6). Vedi anche più sotto REGOLE PER GLI ASSENTI ALLE VERIFICHE.

Il voto della verifica di recupero cancella, se superiore, il voto della prima verifica (cioè non viene fatta la media fra i due voti: il secondo voto, se superiore, sostituisce il primo). Nel caso in cui il voto della verifica di recupero fosse inferiore a quello della prima verifica, verrà fatta la media di entrambi i voti.

 

PUNTEGGIO DI RECUPERO

A fine anno, in base al numero di recuperi standard effettuati, lo studente avrà un PUNTEGGIO recupero così calcolato:

PUNTEGGIO = (4-RECUPERI)* 0,25

Per esempio, se uno studente non ha effettuato nessun recupero standard durante l'anno, il suo PUNTEGGIO finale sarà:

PUNTEGGIO = (4-0) * 0,25 = + 1

Se invece uno studente ha effettuato 2 recuper standard, si avrà:

PUNTEGGIO = (4-2) * 0,25 = + 0,5

Il PUNTEGGIO può anche risultare negativo. Per esempio, se uno studente nel corse dell'anno ha effettuato 5 recuperi standard, si avrà:

PUNTEGGIO = (4-5) * 0,25 = - 0,25

A fine anno scolastico il PUNTEGGIO, se positivo, viene sommato al voto del modulo con voto più basso (aumentandolo); nel caso invece di punteggio negativo, questo diminuirà il voto del modulo con voto più alto.

Per esempio, uno studente che a fine anno ha PUNTEGGIO = +1 e ha il modulo più basso con voto finale 4,5, avrà quest'ultimo voto incrementato automaticamente di 1 pto (il voto di tale modulo diventerà dunque 5,5). Viceversa uno studente con PUNTEGGIO = -0.5 a fine anno e con voto di modulo più alto 6,5 avrà tale voto automaticamente portato a 6 (0,5 pti in meno).

 

REGOLE PER GLI ASSENTI ALLE VERIFICHE

Come detto sopra, chi è assente alla prima verifica deve obbligatoriamente svolgere la prova di recupero standard e tale recupero costa 0,25pti (vedi paragrafo precedente sul PUNTEGGIO). Inoltre alla prova di recupero vengono applicate le limitazioni di voto massimo in base al numero di recuperi effettuati durante l'anno.

Se il giorno della prova lo studente è impegnato in attività certificate dalla scuola (es. gara sportiva di istituto, stage aziendale, alternanza scuola-lavoro) non si applicano le limitazioni sul voto massimo e il PUNTEGGIO non viene decrementato (in pratica, in questi casi, il recupero standard vale come prima prova)..

Chi è assente sia alla prima verifica che alla verifica di recupero standard, avrà un doppio decremento (sia nel PUNTEGGIO che nella limitazione di voto). Per esempio uno studente che abbia fino a quel momento effettuato un solo recupero (max voto 9 e PUNTEGGIO +0,75) e che si assenti sia alla verifica che al successivo recupero standard, avrà un voto massimo nel prossimo recupero pari a 7 e il suo PUNTEGGIO diventerà +0,25 (come se avesse effettuato 2 recuperi).

Inoltre, nel caso di assenza sia alla prima verifica che al recupero standard, la verifica verrà effettuata alla prima occasione utile e senza ulteriore preavviso. Inoltre il voto massimo attribuito alla verifica (nel caso di doppia assenza) sarà sei (6), indipendentemente dal numero di recuperi effettuati.

Eccezioni alle regole precedenti verranno stabilite volta per volta per casi eccezionali.

 

RECUPERI EXTRA

Nei casi in cui il voto di verifica, dopo lo svolgimento del recupero standard, risultasse ancora insufficiente, lo studente può avvalersi di ulteriori recuperi extra individuali (solitamente sotto forma di interrogazione orale programmata) sugli stessi argomenti. Il voto di questi ulteriori recuperi extra è 6, se sufficiente. Il voto dei recuperi extra, se sufficiente, sostituisce i voti insufficienti (senza fare media con loro) e diventa automaticamente il voto finale per quella verifica.

In casi eccezionali, di studenti con media particolarmente alta che desiderino aumentare un voto insoddisfacente di un modulo, l'insegnante potrà prendere in considerazione la possibilità di verifiche mirate ad aumentare tale punteggio. Tali verifiche non costituiscono la norma e verranno discusse e decise caso per caso.

In generale non esiste una limitazione temporale riguardante recuperi extra: lo studente può decidere di recuperare il voto fino alla fine dell'anno scolastico, compatibilmente con la disponibilità di tempo dell'insegnante e col comportamento dello studente stesso (vedi qui sotto, Limitazioni dei recuperi).

ATTENZIONE: i recuperi extra non comportano di norma nessuna penalizzazione nel PUNTEGGIO di recupero. Fanno eccezione coloro che, pur insufficienti alla prima prova, sono stati assenti al recupero standard o avevano deciso di non avvalersi del medesimo. Per questi studenti l'eventuale recupero extra (sullo stesso modulo) conta a tutti gli effetti (tranne che per il voto massimo, comunque sempre limitato a 6) come un recupero standard. In altre parole in questi casi il recupero extra comporta una penalizzazione del PUNTEGGIO di recupero e un decremento del voto massimo sul recupero successivo, esattamente come se si trattasse di un recupero standard.

 

REGOLE TRANSITORIE (A.S 2016/17)

Limitatamente al solo secondo pentamestre dell'anno scolastico 2016/17 le regole precedenti vengono modificate come spiegato qui sotto.

Durante il secondo pentamestre ciascun studente ha diritto a:

Coloro che, per qualsiasi ragione, risultano assenti alla prima verifica, devono obbligatoriamente effettuare la prova di recupero con le stesse limitazioni sul voto massimo scritte qui sopra (a seconda di quanti recuperi hanno già usato nel corso del periodo, il loro voto massimo potrà dunque essere limitato a 8, a 7 o a 6).

A fine anno, in base al numero di recuperi standard effettuati, lo studente avrà un PUNTEGGIO recupero così calcolato:

PUNTEGGIO = (3-RECUPERI)* 0,33

Per il resto valgono le regole precedenti.

 

LIMITAZIONI DEI RECUPERI

Lo svolgimento delle prove di recupero potrà essere limitato e regolamentato dall'insegnante in base alla partecipazione dello studente alle lezioni e al suo comportamento in classe e in laboratorio. In particolare il recupero potrà non essere concesso in presenza di note disciplinari date dall'insegnante o in caso di comportamento irrispettoso o di disturbo nelle lezioni. In alcuni casi l'accesso alle prove di recupero potrà essere subordinato allo svolgimento di compiti a casa.

TUTORAGGIO E RECUPERI

Per le prove di recupero è attivo un sistema di tutoring su base volontaria. Ogni studente che deve recuperare potrà scegliere un tutor fra gli studenti che hanno conseguito almeno la sufficienza nella stessa prova. Il tutor si impegna ad aiutare il compagno nella preparazione alla verifica di recupero.

Se nel recupero lo studente assistito raggiunge la sufficienza, il tutor riceve un bonus di aumento di 1 voto sul risultato della propria prova; se lo studente assistito peggiora il proprio risultato oppure prende nel recupero un voto minore di 4, il tutor riceve una penalizzazione di 1/2 voto; in ogni altro caso, il voto del tutor rimane invariato.

Si possono tutorare al massimo 2 persone a prova. Il tutor deve dichiarare la sua intenzione per iscritto entro 2 giorni dalla consegna della prova di recupero. Non ci si può ritirare dal tutoraggio salvo che per validi e comprovati motivi. 

 

IMPOSSIBILITA' DI SVOLGERE LA VERIFICA

Nel caso in cui uno studente si rendesse irreperibile a tutte le verifiche relative a un modulo (per esempio risultando assente alla prima verifica e a tutti i successivi recuperi) gli verrà attribuito un voto d'ufficio pari a 2. Fanno eccezione a questa regola solo gravi e comprovati, che verranno valutati dal docente caso per caso.

 

TABELLONE DEI VOTI E MEDIE

Su Classiperlo per ogni classe è possibile scaricare un tabellone elettronico dei voti (in formato Excel) con tutti i voti ottenuti e il voto finale per ogni verifica. Il tabellone effettua inoltre il calcolo automatico della media totale di ogni studente in ogni momento dell'anno.

La media dello studente (colonna in sfondo verde) viene ottenuta aritmeticamente facendo la media dei voti finali di ogni singolo verifica (colonne in colore giallo nel foglio elettronico Excel).

ATTENZIONE: Il tabellone elettronico è protetto da password ma è visibile a tutti gli studenti della classe. Nel caso in cui lo studente non desideri rendere pubblici propri voti, deve darne breve comunicazione scritta e firmata al prof Perlo. Il suo nome sarà rimosso dal tabellone dei voti e lo studente non potrà più usufruire del calcolo automatico della media sul tabellone elettronico (i voti saranno comunque consultabili sul registro elettronico ufficiale Classeviva).

 

PROPOSTE DI VOTI IN PAGELLA E ARROTONDAMENTI

Per l'attribuzione dei voti in pagella (voto di primo quadrimestre e voto finale dell'anno) l'insegnante utilizza il foglio elettronico Excel di cui sopra e non le medie calcolate automaticamente dal registro elettronico (tali medie infatti non raggruppano i voti per verifica e non tengono conto del peso diverso delle varie verifiche svolte).

In generale il voto in pagella è determinato dalla media dei voti delle singole verifiche attribuita allo studente in base al foglio elettronico Excel pubblicato su Classiperlo. Il voto di fine anno tiene conto della media dei moduli di tutto l'anno, compreso quelli svolti nel primo quadrimestre.

La tabella qui sotto mostra come vengono calcolati gli arrotondamenti per il voto in pagella, in base alla media di tutti i voti di verifica. Per esempio con una media di 6,3 il voto sarà arrotondato a 6. Con una media di 6,55 il voto sarà arrotondato a 7 se non ci sono moduli con voto inferiore o uguale a 5; in caso contrario il voto sarà arrotondato a 6.

Eventuali diversi arrotondamenti potranno essere decisi dall'insegnante in funzione dell'andamento dei voti dello studente nel corso dell'anno e/o del suo comportamento a lezione. In particolare l'insegnante si riserva la possibilità (a suo giudizio insindacabile) di arrotondare la media per eccesso (aumentando dunque il voto finale) nel caso in cui ci siano stati particolari problemi o difficoltà nello studio o in ogni altro caso in cui lo ritenga opportuno.

ARROTONDAMENTI VOTI PAGELLA
Media dei moduli Condizione Voto pagella
2 - 2
2 < V ≤3,3 - 3
3,3 < V ≤ 4,4 - 4
4,4 < V ≤5,4 - 5
5,4 < V ≤ 5,6 nessun modulo ≤ 4 6
5,6 < V ≤ 6,5 - 6
6,5 < V ≤ 6,7 nessun modulo ≤5 7
6,7 < V ≤ 7,5 - 7
7,5 < V ≤ 7,7 nessun modulo ≤6 8
7,7 < V ≤ 8,4 - 8
8,4 < V ≤ 8,7 nessun modulo ≤7 9
8,7 < V ≤ 9,3 - 9
9,3 < V ≤ 9,6 nessun modulo ≤8 10
9,6 < V ≤ 10 - 10